Ultima modifica: 31 marzo 2016

Istituto Omnicomprensivo

logo scuola

L’Istituto Omnicomprensivo abbraccia un’area di competenza assai estesa, distribuita su quattro comuni montani della Provincia di Pistoia: San Marcello Pistoiese, Cutigliano, Piteglio e Abetone, un territorio da sempre caratterizzato da difficoltà di comunicazione con le principali direttrici di traffico e da un certo indebolimento, negli ultimi tempi, di quelle attività economiche che avevano svolto nei decenni trascorsi un ruolo portante sia dal punto di vista economico che sociale e culturale.

scuole

Scuola dell’Infanzia   ( 7 plessi )

Scuola Primaria  ( 7 plessi )

Scuola Secondaria I grado ( 2 plessi)                       

Scuola Secondaria II grado I.T.C.- I.T.I.- Liceo Scientifico

Il contesto socio-economico
Il comprensorio della montagna pistoiese è caratterizzato dalla presenza di elevate valenze ambientali e naturalistiche e da particolari categorie di beni che possono essere definite sia come risorse del territorio sia come elementi fondamentali del paesaggio: l’aria, l’acqua, i boschi, i crinali.

Il territorio, conosciuto ed abitato fin dall’antichità, è caratterizzato da piccoli e sparsi nuclei abitati, e da sempre è stato soggetto al fenomeno dello spopolamento: contadini, pastori, carbonai e tagliatori di legna erano costretti ad emigrare stagionalmente in Maremma, Corsica e Francia. Successivamente, durante i primi anni del ‘900, con l’insediamento della S.M.I. e della cartiera Cini la popolazione montana è aumentata, passando da un’economia agro-silvo-pastorale ad una con marcate valenze industriali.
Oggi il progressivo abbassamento delle produzioni di tipo industriale localizzate nella montagna, dovute al cambiamento dei metodi di lavorazione, determina un nuovo esodo dei lavoratori che è diventato pendolarismo. E’ comunque presente un sistema di piccole imprese artigiane di qualità.

Inoltre negli ultimi anni sono nate diverse forme di agriturismo dalle strutture finalizzate all’accoglienza a quelle, invece che hanno puntato sulla produzione e sulla valorizzazione dei prodotti locali. Il turismo, invernale ad Abetone e Cutigliano ed estivo a San Marcello, Cutigliano, Gavinana e Maresca, è una importante risorsa per l’economa della montagna, ma attualmente è nel settore dei servizi che trova la maggior occupazione la gente della montagna.

Sotto l’aspetto socio-familiare, anche la Montagna Pistoiese segue la tendenza nazionale e denota una progressiva tendenza all’invecchiamento della popolazione, aggravata dalle difficoltà per i giovani a mantenere la residenza in loco, data la difficile situazione occupazionale e la carenza di servizi e risorse culturali.

L’allontanamento dal Comune di nascita ed il calo demografico hanno avuto riflessi negativi sulla consistenza numerica scolastica; tuttavia essa, dopo aver subito una flessione negli ultimi decenni, attualmente tende alla stabilizzazione.

In questi anni, la maggiore diffusione dell’occupazione femminile sta determinando un notevole aumento delle necessità di strutture e istituzioni per l’assistenza ai minori; si sta inoltre evidenziando un’evoluzione della struttura familiare (con passaggio dalla connotazione tradizionale a quella “aperta”) e si sta intensificando la presenza di nuclei stranieri che si stabiliscono nella zona, sia in modo definitivo che temporaneo.

Per quanto concerne la formazione culturale, nella popolazione più giovane vi è la tendenza a salire verso il livello di scuola superiore, nonostante una certa percentuale di abbandoni nei primi anni della stessa.
In montagna, occupano notevole spazio Associazioni di volontariato e solidarietà, sia quelle storiche nate a livello locale, sia quelle operanti anche su tutto il territorio nazionale; sono numerose le attività di tipo sportivo, mentre, sotto il profilo culturale e ricreativo in genere, la zona montana non offre ancora sufficienti opportunità, anche per la carenza di infrastrutture.
Nel territorio dell’Istituto Comprensivo sono presenti un Istituto di rieducazione psicomotoria, tre moderni centri di soggiorno per anziani e una casa famiglia.

Fra le strutture di interesse sociale ricordiamo: l’Osservatorio Astronomico, il Teatro Mascagni, l’Orto Botanico, l’Oasi del WWF, l’Ecomuseo della Montagna, comprensivo del centro di documentazione presso il Palazzo Achilli di Gavinana, il Centro Studi Beatrice, il Museo della gente di montagna di Rivoreta quattro palestre, Biblioteche comunali a San Marcello e Cutigliano, il Museo di Gavinana e quello di Scienze naturali a Campo Tizzoro.